Unità Mobile “Salute e Inclusione”

L’Unità Mobile “Salute e Inclusione”, attiva da ottobre 2018 a Roma, offre assistenza sanitaria e orientamento ai servizi socio-assistenziali alle persone svantaggiate, in particolare migranti, con l’obiettivo di contribuire al miglioramento del livello di salute e benessere psico-fisico.

Tale servizio, realizzato in partenariato con ASL Roma 1, Policlinico Umberto I e Centro Nazionale per la Salute Globale, rientra nell’ambito del Progetto “Sanità di Frontiera” e si avvale del prezioso contributo di Consulcesi Onlus, Obolo di S. Pietro e Otto per Mille della Chiesa Valdese.

Le principali attività consistono essenzialmente in:

  • informazione e orientamento sul sistema salute e sull’accesso ai servizi presenti sul territorio (realtà pubbliche e privato sociale) e accompagnamento ai servizi medico-sanitari territoriali;
  • erogazione di un servizio permanente d’informazione sul diritto alla salute;
  • realizzazione e diffusione di materiale che garantisca il raccordo tra i beneficiari del progetto e i servizi di zona;
  • fornitura di servizi di assistenza medico-sanitaria (visite medico-sanitarie di base).

L’equipe è composta da un medico e due mediatori interculturali.

L’Unità Mobile opera il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16:30 alle 19:30 presso Piazzale Valerio Massimo (incrocio viale delle Province- via Tiburtina).