Il Giardino

IL GIARDINO come luogo di incontro tra culture e il gioco come strumento di integrazione, per bambini residenti, ospiti di case famiglia e di centri di accoglienza.
L’Osservatorio Internazionale per la Salute assieme a Beyond Lampedusa, coordinano insieme Il progetto “IL GIARDINO”, che è nato nel giugno 2018 e rimarrà attivo durante tutto l‘anno, nonché negli anni a seguire.

Obiettivo

Il Progetto è rivolto ai bambini palermitani provenienti da situazioni di vulnerabilità, nonché a coloro che vivono in Case Famiglia e ai MSNA, ed ha come obiettivo principale quello di ridurre la povertà educativa dei bambini coinvolti contribuendo alla loro crescita e educazione attraverso lo sport, l’arte e la musica. Il Progetto permetterà di frequentare un luogo di incontro, di sport e di attività ricreative, sostenendo le famiglie in difficoltà quando le scuole sono chiuse e non vi è la possibilità di andare in vacanza, nonché durante l’anno scolastico, offrendo attività extracurriculari.

Luogo di realizzazione

Lo spazio individuato in collaborazione con il Comune di Palermo è quello adiacente il plesso della Scuola Ievolella ed il CPIA (centro per l’istruzione degli adulti) sito alla fine di via Dante, di fronte a Villa Malfitano. Questo spazio è stato affidato all’associazione tramite un protocollo di intesa con la scuola. Esso si trova in una zona strategica, a cavallo tra storia e modernità, tra i quartieri Politeama e Noce, in una posizione abbastanza centrale e popolata, luogo storico di residenza delle comunità provenienti dallo Sri Lanka e dal Bangladesh, oggi tra le più numerose comunità di stranieri presenti sul territorio.

I beneficiari e l’organizzazione dell’intervento

I beneficiari del progetto sono bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni provenienti da contesti diversi, minori che provengono da famiglie bisognose o che vivono in case famiglia4, tra questi anche MNSA inseriti nel contesto di accoglienza del territorio.

Attività

Le attività del progetto “IL GIARDINO” sono volte ad incentivare lo sviluppo della creatività e della fantasia dei bambini e ragazzi partecipanti -creatività propria di tutti i bambini, a prescindere dal contesto di origine e sono coordinate da educatori professionisti con un’esperienza specifica nell’età evolutiva e nella mediazione culturale.
Il Progetto rimarrà attivo anche durante i mesi autunnali e invernali del periodo scolastico, con attività previste per almeno due pomeriggi a settimana e potrà essere utilizzato anche dai ragazzi del CPIA.
Nello spazio si realizzeranno principalmente attività di gruppo, ma allo stesso tempo si osserveranno i singoli bambini, anche per supportare i loro genitori, o tutori, a capirne i punti di forza o debolezza in un contesto extra-scolastico. Verrà, inoltre attivato uno sportello psicologico per rispondere a difficoltà
specifiche e per avviare interventi continuativi nel tempo, qualora ne emergesse la necessità.

Il GIOCO e lo SPORT svolgeranno un ruolo fondamentale, in quanto coinvolgono il gruppo in maniera naturale e senza pregiudizi, stimolando la crescita del gruppo e del singolo. Si offriranno ai bambini ed adolescenti coinvolti la possibilità di accedere alla conoscenza di vari sport ed attività ludico ricreative e far sì che siano i ragazzi stessi a voler partecipare ed a scegliere le attività da praticare.

Per il primo mese di attività (luglio 2018) saranno inclusi nel progetto 60 bambini dai 6 ai 13 anni nella fascia oraria antimeridiana (dalle 8 alle 14) e 30 adolescenti dai 14 ai 18 anni nel pomeriggio (dalle 17 alle 20).

I partner e la rete

Il progetto “IL GIARDINO” di Palermo sarà realizzato da BL in partenariato con OIS, con il patrocinio del CONI, in accordo con le istituzioni comunali ed i servizi preposti alla gestione dei minori in case famiglia e all’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati (Assessorato Politiche Giovanili, Scuola, Lavoro, Salute del Comune di Palermo; V Circoscrizione, Scuole).
Nel maggio 2018 è stato siglato un protocollo di intesa, della durata di 3 anni, con l’Istituto Scolastico CPIA PA 1 di Palermo per avviare formalmente la collaborazione e consentire la riqualificazione e l’utilizzo del giardino, di pertinenza dell’istituto stesso.
È stata inoltre già avviata la creazione di un network con varie associazioni operanti sul territorio che si occupano di educazione, sport e cultura al fine di assicurare il pieno coinvolgimento nel progetto delle realtà locali attive sul territorio; tra cui:
ASD Scuola di Atletica Berradi 091; Centro Tau; Stella Basket Palermo; Fondazione Federico II, Cooperativa Sociale Al Revès, Manifesta, Croce Rossa Italiana, Inter Campus, Fiorentina CAMP.