Formazione

Salute e migrazione:curare e prendersi cura


L’Osservatorio Internazionale per la Salute (OIS), in collaborazione con UNHCR organizza, nell’ambito del Progetto Sanità di Frontiera, il corso “Salute e migrazione: curare e prendersi cura – La tutela delle persone richiedenti asilo e rifugiate portatrici di esigenze particolari”.

Il corso si svolgerà a Roma dal 12 al 15 Novembre 2018 e si terrà presso la sede della ONG Engim, in via degli Etruschi, 7.

Il corso è suddiviso in 4 sessioni formative: “Il contesto”; “Ferite invisibili e inteculturalità: saper riconoscere un problema nascosto”; “La tutela delle persone richiedenti asilo e rifugiate portatrici di esigenze particolari”; “L’accoglienza: stato dell’arte e buone pratiche”.

Insieme agli esperti di UNHCR, che hanno collaborato alla organizzazione del corso, saranno coinvolti, tra gli altri, relatori del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore di Sanità, dell’OIM, di Save the Children, dell’ASGI, di MEDU, di Medici Contro la Tortura, del SAMIFO-Asl Roma1.

Il numero massimo di partecipanti è 40. Non è prevista l’erogazione di crediti ECM.

La partecipazione al corso è gratuita. Sono a carico dei partecipanti le spese di trasporto, vitto e alloggio.

Requisiti necessari:

Il corso è aperto alle seguenti categorie professionali:
Medici (tutte le discipline); Infermieri; Psicologi.

I seguenti requisiti sono presupposti di precedenza e preferenza:

  • il prestare attività di assistenza a migranti/rifugiati nell’ambito del proprio impegno professionale
  • l’effettuare o l’avere effettuato attività di volontariato nel settore dell’immigrazione

Modalità di partecipazione:

Per partecipare al corso è necessario inviare una mail alla Segreteria Organizzativa dell’evento (formazione@osservatorio-ois.com) avente in oggetto “Iscrizione corso Novembre 2018”, che contenga le seguenti informazioni:

Nome, cognome, data di nascita, recapito telefonico. Professione (medico; infermiere; psicologo) e, nel caso dei medici, specializzazione. Luogo di residenza. Luogo e struttura in cui viene svolta l’attività professionale.

L’indicazione che si presti o meno attività di assistenza in favore dei migranti/rifugiati, e, in caso affermativo, in quale contesto e modalità.
L’iscrizione sarà formalizzata con una comunicazione, a cura della Segreteria Organizzativa, solo a coloro che saranno selezionati.
Nell’occasione saranno fornite tutte le informazioni utili alla partecipazione.

N.B. Si informa che nel corso dell’anno 2019 verranno organizzati altri corsi residenziali sul tema.