Fenomeno immigrazione: prima rilevazione in Italia sulle opinioni dei medici promossa da OIS

Realizzato nel Marzo 2018
Somministrato a 2328 medici

SCARICA PDF

L’Osservatorio Internazionale per la Salute ha promosso la prima rilevazione mai fatta in Italia finalizzata a raccogliere esperienze e opinioni dei medici italiani sul fenomeno dell’immigrazione, e di come l’accoglienza e l’integrazione dei migranti siano strettamente legate alla loro salute e al loro benessere.

L’indagine ha raggiunto tutti i medici in attività, che oggi oscillano tra i 250 e i 300 mila, in tutte le regioni italiane. Il campione che ha risposto è di circa 2.000 unità, operanti in tutte le regioni del nostro Paese, che possiamo considerare un numero estremamente rilevante e autorevole se consideriamo che sull’intera popolazione italiana i campioni raggiungono in genere le 1.000 unità.

Innanzitutto abbiamo chiesto ai medici italiani, di varie specializzazioni, se abbiano mai avuto contatti professionali con pazienti stranieri residenti, o migranti in arrivo o in transito. La stragrande maggioranza, quasi l’88% degli intervistati, ha risposto di sì. E l’80% di questi afferma che l’assistenza agli stranieri fa ormai parte delle proprie attività ordinarie.
Inoltre, abbiamo chiesto se i medici ritengono di avere le competenze adeguate e quali sono le competenze che ritengono si debbano possedere per interagire con gli stranieri. Ne sono emerse conferme molto utili e importanti.

Poi abbiamo approfondito se ritengono di non avere le risorse necessarie; con quali malattie i medici che interagiscono con gli stranieri residenti e gli immigrati in arrivo e/o in transito si devono cimentare; se sono preoccupati di dover far fronte al fenomeno migratorio nella loro professione; se hanno fatto corsi su questa tematica e se ritengono di aver bisogno di corsi di formazione specializzati per far fronte al fenomeno.

Si tratta della prima indagine di questo tipo mai realizzata in Italia e possiamo dire che è uno studio importante per poter parlare di un aspetto centrale per la corretta integrazione dei migranti nel nostro Paese.