Guardiamo alla sanità
da un punto di vista privilegiato.

“Salute e migrazione: curare e prendersi cura”

INFORMIAMO CHE I 40 PARTECIPANTI SONO STATI SELEZIONATI E CONTATTATI.
CI DISPIACE DI NON POTER SODDISFARE TUTTI GLI INTERESSATI DATO L'ALTO NUMERO DI DOMANDE (OLTRE 600)

Scopri l'evento residenziale da 24,9 ECM >>
Scarica l'invito alla conferenza stampa >>

O.I.S. – l’Osservatorio Internazionale per la Salute è la prima associazione senza scopo di lucro, che unisce la ricerca all’azione, interamente dedicata alle indagini sul mondo medico-sanitario e sul benessere quotidiano dei cittadini per promuoverne un corretto stile di vita, con un occhio sempre puntato ai principali cambiamenti socio-culturali in atto. Ciò grazie a un ascolto costante dei medici e delle loro istanze, fornendo ad Aziende ed Istituzioni informazioni e dati sempre aggiornati per aiutarli a prendere le decisioni migliori.

Procedura OIS

Per rispondere a questa missione e garantire il rigore delle nostre indagini, ci avvaliamo di ricercatori dalla decennale esperienza guidati dal Direttore Scientifico Alessandro Solipaca, ricercatore senior dell’ISTAT, e assistiti da un Comitato Scientifico composto da esperti e accademici.

La prima associazione senza scopo di lucro
che unisce la ricerca all'azione

Prendendo spunto dal forte profilo di impegno sociale emerso da un sondaggio sui giovani medici italiani, i risultati del quale sono consultabili qui, si è andato delineando il nostro nuovo progetto Sanità di Frontiera. La ricerca-azione si sposta quindi sul campo per stabilire una presenza costante di medici e operatori sanitari in quelle terre dove i fenomeni migratori sono più importanti.

SCOPRI IL PROGETTO         SCOPRI LA FORMAZIONE

Analisi rigorose,
per leggere il mondo correttamente.

In ogni ricerca definiamo il disegno insieme al committente, comprendendone le esigenze e stabilendo insieme i criteri scientifici che guideranno l’indagine. Per la progettazione, la raccolta, l’elaborazione e l’analisi dei dati, utilizziamo approcci qualitativi e quantitativi.

Le analisi qualitative consentono di investigare approfonditamente fenomeni complessi attraverso approcci multidisciplinari, ricorrendo a tecniche cognitive e creative e a molteplici strumenti di rilevazione selezionati in base alla loro capacità di cogliere le caratteristiche più significative dell’oggetto di studio.

Le analisi quantitative sono fondate sull’applicazione di metodi statistici e consentono di trattare quantità anche molto elevate di unità di analisi e di variabili ad esse collegate attraverso la costruzione di campioni rappresentativi e la somministrazione di questionari.

Gli strumenti del mestiere,
per un tavolo condiviso.

Per le analisi qualitative, ci avvaliamo dei seguenti strumenti:



  • Focus group, Active group, Test group
  • Sessioni di gruppo a orientamento creativo
  • Workshop orientati al problem solving
  • Osservazioni etnografiche
  • Interviste semi-strutturate personali e colloqui individuali fenomenologici
  • Desk analysis sociosemiotiche e analisi del linguaggio
  • Monitoraggi qualitativi
  • Sessioni online sincrone e asincrone
  • Sessioni integrate off/on line

Per le analisi quantitative:

  • Interviste personali CAPI + Tablet
  • Interviste telefoniche CATI
  • Interviste online CAWI + Mobile

Contatti

Indirizzo: Via Giovanni Nicotera, 29 – 00195 Roma
Telefono: (+39) 06 4520 9739
E-mail: info@osservatorio-ois.com